17 lug 2012

Ravioli Uèstern 261: don Giangiacomo Ruggeri 2




Oggi ho letto una lettera aperta diretta a don Ruggeri in cui lo difende, scritta da tale Giorgio Magnanelli, riportata anche dal Resto del Carlino. Oltre al fatto che non scrive manco mezza riga sulla ragazzina che avrebbe subito violenza (VIOLENZA, perché un atto sessuale con una 13enne è comunque violenza, qualcuno lo spieghi all'avvocato di Ruggeri!), oltre a questo, dicevo, mi ha fatto imbestialire questa frase:
Hai tenuto un comportamento riprovevole, indegno di un presbitero così esposto per le tante responsabilità e i tanti incarichi ricoperti, sei stato di scandalo/inciampo per quanti ti hanno sempre considerato un modello e per quanti avevano magari da ridire su di te, ma pedofilo no! Pedofilo è altra cosa…non scherziamo! E non c’entra niente il fatto che la fattispecie giuridica al di sotto di una certa età non faccia differenza. Mi rifiuto non solo di credere ma appena di sfiorare il pensiero che tu sia un pedofilo.
Olè, scoparsi le 13enni non è pedofilia! Non vedo l'ora che sia settembre e riaprano le scuole medie, che ci vado davanti e mi sfoglio le ragazzine come un menù!

La lettera completa, QUI.

2 commenti:

Rio ha detto...

Giusto per puntualizzare, NON HA AVUTO RAPPORTI SESSUALI CON LA BAMBINA, l'hanno visto in spiaggia mentre la abbracciava e palpeggiava. Non che questo lo giustifichi sia chiaro, però non c'è stato nessun atto sessuale..

Luca Piersantelli ha detto...

Giusto per puntualizzare: NON SI SA SE LI HA AVUTI. Può essere di sì come può essere di no. Poi, sempre per la precisione, un atto sessuale non implica per forza un rapporto completo.